Sistema Online di Certificazione Opere Digitali Inedite

 

Creare musica su Linux

Una panoramica di alcuni dei più diffusi software per creare musica su Linux

Jack - Audio Connection Kit - Server audio a bassa latenza

Per chi voglia approcciare la "Musica Computerizzata" su sistema operativo Linux, oggi è possibile usufruire di numerosi software. Abbiamo oggi a disposizione addirittura intere distribuzioni dedicate a questo, contenenti già tutti gli applicativi necessari. Per una lista di distribuzioni linux dedicate al multimedia andate qui .
Il parametro fondamentale per poter elaborare musica al computer è la latenza . E' evidente, per esempio, che se dal momento in cui premo un tasto su una tastiera midi collegata al computer al momento in cui il sintetizzatore software che utilizzo emette la nota il ritardo è percepibile all'orecchio, il sistema è già pressochè inutilizzabile. Dal punto di vista software ho bisogno quindi di un sistema operativo in grado di dare priorità ai messaggi midi/audio e di un motore audio altrettanto efficiente. Su linux la risposta a questo è Jack , per l'appunto "un server audio a bassa latenza". Jack deve essere accoppiato ad un kernel linux "Real Time"(versioni di kernel real-time sono messe a disposizione da tutte le distribuzioni linux).
Jack mette a disposizione porte di ingresso e di uscita sia audio che midi, e permette così l'interconnessione dei vari software (sequencer, software synth, equalizzatori, effettistica, hard disk recording etc) e degli eventuali apparecchi fisici (tastiere midi, expander esterni etc), in maniera estremamante versatile e potente. Consiglio l'utilizzo di una interfaccia grafica per gestire Jack. Tra le più utilizzate c'e' QJackCtl . I parametri di configurazione di Jack necessitano di ottimizzazione in relazione alla propria dotazione hardware(scheda audio, cpu e ram), ma una volta superate le difficoltà iniziali si potrà mettere le mani su ingenti quantità di software per tutti i gusti.
Altra caratteristica di Jack è l'implementazione di un meccanismo di trasporto, utile per la sincronizzazione dei vari software/dispositivi connessi.


Hydrogen - Batteria elettronica

Eccellente software per tutti gli utilizzi ritmici è sicuramente Hydrogen. Tra le varie cose, permette di :

  • Comporre sequenze(pattern) da combinare in canzoni(song)
  • Caricare ed utilizzare numerosi set di suoni (drum kits) per tutti i gusti
  • Equalizzare i singoli suoni
  • Aggiungere effettistica ai campioni
  • Regolare la dinamica dei suoni

L'interfaccia grafica è curata e completa, permettendo un facile utilizzo del software. Un'altra interessante caratteristica è la funzione di "umanizzazione" delle sequenze, che intervenendo sulla dinamica dovrebbe dare un tocco meno "robotico" all'esecuzione.


ZynAddSubFX - Sintetizzatore Software

Sicuramente il mio preferito. ZynAddSubFX è un incredibile sintetizzatore, in grado di produrre suoni di eccellente qualità e varietà. Nella banca di suoni inclusa, consiglio di provare quelli della categoria "Arpeggio", per rendersi conto delle capacità di questo applicativo open source. Racchiude ben 3 motori di sintesi: ADSynth, SubSynth e PADSynth, integra una serie di effetti (riverbero, chorus, flanger,phaser, echo etc.), permette regolazioni microtonali, regolazioni ADSR, filtri di diverso tipo ed una modalità "random" per molti parametri di sintesi che aggiunge la possibilità di suoni con piccole differenze per ogni nota suonata. A mio parere un software imprescindibile soprattutto per ciò che riguarda la sperimentazione timbrica e per le sessioni creative di composizione.


Campionatori Software

In questa categoria ricadono tutti quei software, pilotabili via MIDI, sui quali è possibile caricare dei suoni campionati. Utilissimi per parti musicali di strumenti "reali" (ottoni, pianoforte etc), per i quali i sintetizzatori non riescano a riprodurre una fedeltà qualitativa accettabile. Tra i tanti personalmente ne consiglio due: LinuxSampler che utilizza campioni in formato Gigasampler,DLS e Akai, e FluidSynth , legato invece al formato di campioi SoundFont2. Per entrambi è possibile reperire moltissimi banchi di suoni.


Sequencer Audio/MIDI

Si tratta di programmi che ci permettono di creare le "tracce" della nostra composizione musicale. Le tracce MIDI conterranno segnali digitali, rappresentanti note e intervalli che verranno, durante la fase riproduzione, inviate ai dispositivi in grado di generare suoni (sintetizzatori, campionatori etc). Le tracce audio non è necessario spiegare cosa contengano. Sebbene sia molto utile poter gestire insieme tracce audio e midi, la maggiore utilità dei sequencer è data dalla possibilità di registrare in tempo reale le tracce midi e poi poterle manipolare a piacimento fino ad ottenere il risultato voluto. Due tra i prodotti più noti in ambito Linux sono : Rosegarden e Muse .Per tutti e due è riduttiva la definizione di sequencer, perchè posseggono moltissime funzionalità in più.


Ardour - HDR (Hard Disk Recording)

Ardour è un'altro di quei software dei quali un musicista "computerizzato" non può fare a meno. E' un sistema di "Hard Disk Recording" con caratteristiche pari, o superiori, rispetto a prodotti commerciali venduti a prezzi molto alti.
Con ardour si possono: registrare,mixare, modificare tracce audio fino alla creazione del "master" definitivo da incidere su supporto magnetico. E' impossibile descrivere le possibilità offerte da questo gioiello, per cui consiglio di andare sul sito e leggere la documentazione.


Jamin - Audio Mastering

Ennesima chicca, JaMin (Jack Audio Mastering interface) permette di intervenire in maniera professionali su flussi audio in tempo reale. E' possibile analizzare  lo spettro sonoro dei canali in ingresso e di: equalizzare, comprimere, ottimizzare volumi e dinamica, applicare effetti, cioè fare tutti quegli interventi antecedenti la masterizzazione finale del prodotto per smussarne i difetti o amplificarne alcune caratteristiche. Normalmente lo si trova in cascata appena prima di Ardour.
Date le sue capacità di operare in tempo reale può anche essere utilizzato per ottimizzazioni "live".



Con i software fin qui citati è già possibile approntare il proprio studio di registrazione semi-professionale. Sul sito di Jack, alla sezione "Applications" c'e' una lista esaustiva di molti altri programmi sufficienti a soddisfare anche gli artisti più esigenti.